Monastero Santissimo Salvatore

Monache Benedettine dell'adorazione perpetua del Santissimo Sacramento, Grandate

Mi sembra di sentire la voce adorabile di quel divin prigioniero per amore, che grida a noi dalle profondità del tabernacolo:"Siete voi figlie mie, coloro alle quali io devo lasciare i miei tesori in eredità! A voi che vi siete consacrate al mio amore per difendere tutto ciò che riguarda la mia gloria…voi vi date a me sacrificando a me la vostra vita: io voglio darmi a voi per farvi vivere della mia vita totalmente divina." (madre Mectilde de Bar, V.E. cap.2, 10-11)

Ci sono di quelli che, di notte, "meditano inganni e attuano le loro trame" (salmo 63).

Ci sono di quelli che, di notte, si danno ai divertimenti e allo sballo per cercare di essere diversi e dimenticare quel che sono di giorno.

Ci sono quelli che, di notte, dormono.

Ci sono quelli che per lunghe ore, di notte, soffrono.

Ci sono di quelli che, di notte, pregano.

Di certo Dio, di notte, veglia: "non si addormenta, non prende sonno, il custode di Israele". Dio veglia e, anche se nel silenzio, non chiude gli occhi, ma è presente a tutte queste realtà che l'uomo vive.

La notte, con lo spegnersi della luce del sole e con l'attenuarsi delle voci e dei suoni del creato, è il tempo propizio per aprire, nella preghiera, gli occhi e le orecchie del cuore. E' il momento giusto per aprire la vita a Dio che, sta sempre alla porta e bussa, aspetta, ma non sfonda, non scassina.

 

La nostra comunità monastica ha ricevuto nella Chiesa il dono di poter rispondere, con una continua presenza adorante, alla presenza di Dio che giorno e notte è tra noi nell'Eucaristia.

Se cerchi il momento giusto per tirarti fuori dalla valanga di cose da fare e prendere in mano la tua vita davanti a Dio, un turno di adorazione notturna potrebbe essere l'occasione propizia.

Puoi, avvisando prima telefonicamente (Tel. 031.56.48.23, chiedendo della responsabile della Foresteria), venire al Monastero la sera (entro le ore 18.30 se vuoi cenare, e non comunque dopo le ore 20.00). 

Per riposare nelle restanti ore della notte ti verrà data una camera e potrai scegliere il tuo turno di adorazione nella fascia oraria che va dalle ore 21.00 alle ore 4.30. Alla mattina potrai ripartire (la celebrazione eucaristica è alle ore 7.30 nei giorni feriali e alle 9 alla Domenica e al Giovedì). Porta con te le lenzuola o il sacco a pelo, la Bibbia e tanta gratuita disponibilità alla voce dello Spirito.